Premio poesia 'Città di Ceppaloni', ecco i vincitori

Lunedì 29 Giugno 2015 00:00
Stampa
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Un concorso che si arricchisce di anno in anno di collaborazioni sempre nuove e che in questa edizione si è aperto anche alla partecipazione degli aspiranti poeti presenti nelle varie realtà scolastiche.

Per la sezione dedicata alla lingua italiana, con tema libero, sono saliti sul podio: Carmela Orefice con “Ninnananna in fondo al mare”, Umberto Druschovic con “Ad ogni passo” e Rosa Bizzozzaro con “Rosa di strada”.

Due menzioni speciali sono state attribuite a Vincenzo Soreti con “Amore infinito” e Antonio Frusciante con “Sull'altopiano del vento”.

I vincitori della sezione 'vernacolo', dedicata quindi ai componenti scritti nelle varie lingue dialettali, sono invece: Mario Terracciano con 'A vicina', Carlo Caruso con “A casa mia ndo sta’” e Luigi Zazo con “ Misericordia e Ddio ”. In questo caso le menzioni speciali sono state attribuite ad Antonio Bartolomeo con 'U tiembo' e Andreina Solari con “Preghea ntaseja”.

Per la sezione dedicata agli studenti a salire sul podio sono: Razzano Giovanni dell'istituto 'Oriani' di Sant'Agata dei Goti con la poesia “ Il vento”, e due giovani studenti del “De Filippo” di Morcone, Sara Martino con “Ruscello” e Denni D'Addona con “La madre terra”.

Quest'anno, l'associazione ha deciso di omaggiare il professore Beniamo Iasiello, conferendogli un riconoscimento per l'impegno che negli anni ha profuso a sostegno di iniziative culturali.

Di grande pregio, anche quest'anno, la commissione giudicatrice presieduta da Angelo Calabrese e costituita dai dirigenti scolastici Raffaele Mignone e Raffaella Iacovelli.

Ospite speciale di questa edizione Rino Mele, artista, poeta, scrittore e drammaturgo, docente di Storia del teatro e dello Spettacolo presso la Facoltà di Lettere dell’Università di Salerno che nel corso del suo intervento si è detto onorato dell'invito ad un'iniziativa come quella proposta da “Antigone”.

Ad introduzione dei lavori, il presidente del sodalizio, Clorindo Tranfa, ed il sindaco di Ceppaloni, Claudio Cataudo, hanno salutato la platea, rinnovando il proprio sostegno a favore della cultura.

madal

Fonte: ottopagine.it