Il parroco don Paolo Scarafoni ha benedetto il Presepio realizzato nella chiesa di Beltiglio di Ceppaloni

Lunedì 01 Dicembre 2014 00:00
Stampa
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Presepe CavaiuoloNella mattinata di ieri, dopo la celebrazione della Santa Messa delle 11.00, nella chiesa parrocchiale di Beltiglio di Ceppaloni, dedicata alla Madonna del Rosario, è stato benedetto il presepe dal parroco don Paolo Scarafoni.

"Il presepista, Antonio Cavaiuolo ed il suo aiutante, Carmine Cataudo, hanno creato - si legge in una nota - un ponte ideale tra Beltiglio e Betlemme.

C'era, infatti, la stalla della Natività ambientata nella immediata periferia di Beltiglio, proprio come nella periferia di Betlemme; le grandi statue ben incastonate in uno spazio consono della chiesa hanno dato l'idea del mistero della nascita che sta per compiersi.

Dalla finestra della stalla si vede proprio la chiesa del Santo Rosario e la piazza con i beltigliesi che vanno verso la natività per portare i doni al Bambinello.

In quei personaggi c'è un abbraccio di generazioni, piccoli pastori e statuine che rappresentano la laboriosità, l'orgoglio, l'ingegno e l'onestà dell'anima degli abitanti di Beltiglio.

I presepisti hanno saputo donare un cuore alla rappresentazione natalizia, hanno saputo rendere l'essenza del Natale la sua magia il suo mistero.

Ancora di più va la nostra ammirazione verso questi capi famiglia che, abbiamo saputo, hanno preso le ferie per portare a termine l'impegno preso, facendo le ore piccole nell'ultima settimana. Tanta fatica ed impegno ripagato soltanto dai volti sorridenti dei piccoli e dai tanti grazie dei fedeli e dall'affetto e dalla stima del loro parroco don Paolo che li ha ringraziati pubblicamente".

Fonte: gazzettabenevento.it