Fuochi e balli fino all’alba la pazza notte di Ceppaloni per il "sì" a casa Mastella

Lunedì 24 Luglio 2006 15:30
Stampa

La pazza notte di Ceppaloni è finita all’alba quando gli amici per la pelle hanno accompagnato Pellegrino e Alessia nella dependance della villa dove gli sposi hanno trascorso la prima notte di nozze.

Fonte Il Mattino

Sul letto, disegnato da fiori e confetti, un cuore con le iniziali della coppia. Poi, gli amici hanno tolto il disturbo e...

Prima, la festa era andata avanti tra sorprese, musica e balli. Un modo per divertirsi, e anche per smaltire il ricco menù (aperitivi di mare, fritturine e latticini; risotto agli ortaggi e limone, scialatielli agli scampi; rombo al forno; pasticceria assortita) offerto negli stupendi giardini della villa adornati in modo sobrio ma elegante.

Gli ospiti grandi (di età) sono andati via dopo il taglio della torta (accuratamente preparata da mamma Sandra) e dopo i fuochi d’artificio la villa è stata tutta per loro, i giovani, gli amici che Pellegrino e Alessia Mastella più di ogni altro hanno voluto vicini.

La prima sorpresa, verso le 2, è un regalo degli amici: su un maxischermo scorre in trecento foto la vita di Pellegrino e Alessia dall’infanzia ai nostri giorni.

Gli sposi hanno gradito, e lei, in abito di Armani, si è anche emozionata. Poi, tutti in pista.

I Remedi, gruppo folk di Benevento, hanno attaccato con i loro balli popolari e su queste note si è ballato a più non posso. Tra i più scatenati mamma Sandra. Papà Clemente, invece, se ne è stato a guardare.

Alle 4, dal giardino tutti a bordo della piscina dove il dj ha sparato musica anni Ottanta. E ballando ballando si sono fatte le sei, ora ritenuta ragionevole per chiudere la festa.

Il risveglio, nella tarda mattinata, è stato faticoso ma dolce. E la festa è ripresa.

In villa sono tornati gli amici più intimi di Pellegrino e Alessia. Un tuffo in piscina, una coppa di champagne, un po’ di chiacchiere.

Gli sposi hanno avuto anche il tempo e la voglia di passare in rassegna gli articoli dedicati alle loro nozze: qualche pezzo è piaciuto di più, qualche altro di meno, ma nel complesso la stampa può ritenersi promossa. Poi, tutti a tavola, con papà Clemente e mamma Sandra stanchi ma felici.

"È stata una bella giornata per noi, ma anche per il governo", ha detto sorridente il ministro pensando al premier Prodi e ai ministri Rutelli, D’Alema, Parisi e Amato che hanno partecipato alle nozze del figlio.

A Ceppaloni il 22 luglio 2006 lo ricorderanno a lungo.

«Per noi - dice Concettina Tranfa, vice del sindaco Mastella - è stato un onore poter ricevere molte autorità. Siamo grati alla famiglia Mastella per tutta questa attenzione nei confronti del nostro paese". Gli sposi sono molto legati alla loro gente. L’amore è ricambiato. E dagli Stati Uniti e la Polinesia, le tappe della luna di miele, partirà per Ceppaloni una cartolina firmata Pellegrino e Alessia.


p.mai.