Precipita in un pozzo donna salvata dai vigili del fuoco

E-mail Stampa PDF
L’hanno tirata fuori i vigili del fuoco, viva, facendo tirare un lungo sospiro di sollievo a quanti erano in ansia per la sua sorte.
 
Tragedia sfiorata, ieri mattina, alla località Masseria Alfieri di Beltglio di Ceppaloni. Dove, per cause ancora in corso di accertamento, Assunta Tavino, una settantaseienne di San Leucio del Sannio, è precipitata in un pozzo largo due metri e profondo una quindicina di metri, cinque dei quali occupati dall’acqua.

Fonte: Il sannio Quotidiano
 
L’episodio si è verificato in un terreno non molto distante dall’abitazione di una figlia che la signora era andata a trovare. A dare l’allarme, richiamate dalle urla della malcapitata, sono state alcune persone che risiedono nella zona. Si sono avvicinate al pozzo, scoprendo che all’interno c’era una donna, aggrappata disperatamente ad un tubo del motore. Le hanno lanciato una corda, per aiutarla in attesa dei soccorsi.

Sul posto sono intervenuti, oltre ai carabinieri della stazione di Ceppaloni, i vigili del fuoco del comando provinciale con il gruppo Saf (caposquadra Goffredo Furno, vigili Maurizio Molinaro, Angelo Di Rubbo e Gaetano Aquino).
 
I pompieri si sono calati nel pozzo e, dopo averla imbragata, hanno issato la pensionata, salvandola.
 
Sotto choc, Assunta Tavino è stata poi trasportata da un’ambulanza del 118 all’ospedale Rummo, per le cure del caso.
 

Powered by Tesseract