Blocchi stradali, Appia in tilt

E-mail Stampa PDF
Posti di blocco volanti per tutta la giornata.
 
Una protesta costante in più luoghi lungo la statale Appia.
 
I manifestanti che si oppongono alla riapertura della discarica di Tre Ponti sono tornati a bloccare la statale Appia nel tratto che va da Arpaia a Montesarchio e Tufara.
 
Fonte: Il Mattino
Blocchi che sono andati avanti per l’intera giornata di ieri. Durante i blocchi a un pullman di linea dell’«Air», che è stato fermato dai dimostranti sono stati tagliati i pneumatici.
 
Il mezzo di trasporto è stato costretto a fermarsi e far scendere i passeggeri.
 
«Anche io sono un lavoratore - ha commentato l'autista del mezzo - ma certi atteggiamenti vanno evitati».
 
I manifestanti in mattinata hanno iniziato con il presidiare la statale Appia nell’attraversamento del centro di Montesarchio. Poi il consueto posto di blocco a Tufara e nella tarda mattina anche alle porte della città in località Pontecorvo.
 
Un posto di blocco in questo caso che si è protratto per circa un’ora. Poco dopo mezzogiorno una cinquantina di dimostranti hanno raggiunto Arpaia dove hanno effettuato un nuovo posto di blocco creando problemi soprattutto ai camion in transito. Ben presto una lunga fila di veicoli si è formata lungo l’arteria.
 
Nel pomeriggio nuovo posto di blocco a Tre Ponti lungo la statale Appia e nei pressi della discarica che il commissario Gianni De Gennaro ha deciso di riaprire. Polizia e carabinieri e Polstrada ogni volta che viene attuato un posto di blocco svolgono un’ opera di convicimento per cercare di persuadere i dimostranti ad abbandonare la sede stradale per consentire il transito dei veicoli.
 
Non mancano scambi d’invettive, ma finora si è riuscito ad evitare che vi fossero scontri tra dimostranti e forze dell’ordine. Circa la discarica da riaprire ieri vi sono stati altri sopralluoghi di tecnici e nelle prossime ore dovrebbero iniziare i lavori per renderla funzionante. Una volta completati i lavori si inizierà, secondo il piano predisposto lo sversamento dei rifiuti. Ancora da definire i tempi per la riapertura della struttura. Si era parlato in un primo momento di una quindicina di giorni ma a quanto pare potrebbero essere eseguiti in tempi ridotti.


 

Powered by Tesseract