Pro Loco, ancora polemiche: lettera dei gestori del sito

E-mail Stampa PDF

“Vorremmo scusarci, ma…”.

E’ il titolo di una lettera ai ceppalonesi, ai soci ed ai consiglieri della Pro-Loco, firmata da Nicola Barone e Elio Fiorillo, i due ideatori e gestori del sito www.prolococeppaloni.it da qualche giorno oscurato.

Fonte Il Sannio Quotidiano

“Vorremmo scusarci con tutti i lettori del sito internet per l’improvvisa ed inattesa cessazione del servizio. Un portale web che, oltre a notizie storiche, culturali e turistiche, forniva a tutti gli internauti, interessati alla vita del nostro paese, una informazione continua ed aggiornata. Un sito web che da oltre 2 anni svolgeva il suo onorato servizio, raggiungendo significative risposte di gradimento: oltre 150 contatti giornalieri, di cui il 60% proveniente dall’Australia e dall’America del Nord. Ceppalonesi residenti all’estero, loro figli o nipoti, curiosi di conoscere le “news” da Ceppaloni, belle e brutte che esse fossero”, affermano, nella missiva, Barone e Fiorillo. Che, poi, aggiungono:

“Vorremmo scusarci con tutti quei soci della Pro-Loco che hanno inteso il sito web dell’Associazione come un sito non strettamente istituzionale, ma la scelta di un portale web strutturato in modo da rappresentare una finestra aperta alle vicende del paese (politiche, sportive, culturali, di informazione e di utilità), arricchito poi da tutto il materiale storiografico, fotografico e documentale in possesso dell’Associazione, è stata una scelta editoriale maturata ben oltre 2 anni fa, di comune accordo con il presidente Nicola Rosa. Alla stregua di questa decisione noi, umili esecutori, abbiamo provveduto per oltre 2 anni, a raccogliere e pubblicare, a volte anche riscrivendoli, tutti gli articoli, avvisi, manifesti e volantini scritti su Ceppaloni”.

La nota, poi, prosegue: “Vorremmo scusarci con tutti perché abbiamo creduto che, dopo oltre 2 anni di onorato servigio, il nostro volontario lavoro potesse continuare ad essere utile alla comunità e per nulla molesto. Vorremmo scusarci anche con tutti quelli che, come il presidente Nicola Rosa, pensano che si possa continuare a svolgere questo volontario lavoro anche sotto la umiliante e oscurantista scure della censura”.

Poi, un elogio ai consiglieri e soci della Pro-Loco di Ceppaloni: “Il presidente della Pro-Loco Nicola Rosa pensa che il lavoro volontario di alcuni soci e della stragrande maggioranza degli attuali Consiglieri (capaci e corretti), possa essere umiliato e offeso per beceri calcoli politici. È il presidente Rosa – concludono Nicola Barone e Elio Fiorillo - che deve scusarsi perché dopo oltre 2 anni e solo in coincidenza della pubblicazione di alcune notizie ‘scomode’ ha causato la chiusura del sito web”.

 

Powered by Tesseract