Imbriani: "Adesso siamo una squadra da primato"

E-mail Stampa PDF

Fiducia ed ottimismo non mancano in casa giallorossa, alla vigilia del girone di ritorno che nelle aspettative di dirigenza, tifosi e squadra, si spera sia quello della grande rimonta anche se ufficialmente non ci sono obiettivi ufficiali dichiarati.

Anche il capitano dei giallorossi Carmelo Imbriani pensa in positivo.

Fonte Il Mattino

"Siamo una grande squadra, anche grazie agli ultimi innesti ed al grande lavoro - esordisce - che stiamo svolgendo da settimane sul piano fisico e tattico. In questa lunga sosta abbiamo cercato di migliorare e perfezionare l'applicazione di schemi e moduli. A mio avviso nel girone di ritorno abbiamo la possibilità di poter lottare anche per il primato anche se il nostro obiettivo resta quello di vivere alla giornata, senza tabelle, pensando di fare il massimo domenica dopo domenica. Tutti, indistintamente, abbiamo sposato questo progetto, senza condizioni e lo dimostra il fatto che nessuno vuole andare via e chi arriva sembra che stia con noi da una vita. In pratica ci sono un bel gruppo, una grande società che di certo non spetta a me scoprirla e soprattutto una grande voglia di vincere. Senza nulla togliere a tutti noi, inoltre, grazie anche agli ultimi innesti, la squadra è ancora più forte. Colasante lo conosco da anni, abbiamo giocato insieme a Casarano, oltre ad essere forte tecnicamente, caratterialmente è uno tosto, può darci un grande contributo appena sarà al meglio ed ho visto che sta migliorando - continua il tornante di S. Giovanni Ceppaloni - di giorno in giorno a livello di condizione. Clemente è altrettanto bravo, è uno che con le sue imprevedibili giocate ti manda in porta oppure ci arriva lui direttamente, ed inoltre ha già il ritmo partita, è pronto perchè ha giocato in C1 a Gallipoli. Tornando al discorso generale, nel girone di ritorno sappiamo già che inizia un altro campionato, con equilibri e situazioni che muteranno in base ai rinforzi ed alle partenze di altre squadre, alle situazioni economiche e così via. Sappiamo benissimo - conclude - che inseguire è difficile, ma c'è anche il tempo per recuperare. Siamo consapevoli che se continuiamo a lavorare così come ci chiede mister Simonelli e con la solita grande umiltà, possiamo ambire a ottimi risultati perchè possiamo diventare una grande squadra nel senso pieno della parola, ma nel frattempo pensiamo al futuro immediato, domenica ci sarà questa battaglia contro il Rende, dobbiamo sfruttare al meglio il fattore campo giocando concentrati e caricati come a Cassino, dove c'è stata la vittoria del gruppo, della grinta e della determinazione".

Ieri, intanto, dopo due giorni di vacanza è ripresa la preparazione con una brevissima seduta defaticante in mattinata e l'allenamento nel pomeriggio che a causa delle pessime condizioni del terreno di gioco del S. Colomba, si è svolto all'adiacente antistadio che, però, di certo non costituisce una soluzione ottimale. Al contrario, ormai anche a livello tecnico e logistico si sta facendo sentire in maniera evidente il problema della mancanza di un impianto adeguato per gli allenamenti. Urgente ed indispensabile un intervento, in attesa che il Comune riesca a fornire quelle soluzioni alternative promesse qualche settimana fa alla società dal sindaco Pepe e dall'assessore Ionico in testa. Per quanto riguarda la squadra si sono allenati tutti tranne Bianciardi e Palo che hanno svolto un lavoro differenziato perchè reduci da infortuni muscolari e che potrebbero essere disponibili dalla prossima settimana. In serata è stato concesso un permesso speciale a Colasante che ha raggiunto la capitale dove stamani la moglie darà alla luce il terzogenito. Infine, per quanto riguarda le voci di mercato il tecnico del Giugliano Porta che l'anno scorso a Potenza ha avuto alle sue dipendenze Maisto, aveva fatto una timida avances per il jolly di centrocampo che come noto è incedibile alla pari degli altri elementi della rosa.

ANTONIO MARTONE
 

Powered by Tesseract