Ceppaloni: una strada per Carmine Porcaro

E-mail Stampa PDF

Questo pomeriggio nell'aula consiliare del Comune di Ceppaloni, in un convegno organizzato dalla locale Amministrazione, è stato ricordato Carmine Porcaro, giornalista e ricercatore storiografico.

All'incontro hanno partecipato Rinaldo Cavaiuolo, assessore alla Cultura di Ceppaloni; Francesco Morante, studioso di storia locale; Carlo Panella, direttore de Il Quaderno; Giovanni Fuccio, direttore di "Realtà Sannita".

Fonte Il Quaderno

I lavori sono stati introdotti dal professore Beniamino Iasiello, organizzatore dell'evento, che ha tracciato un profilo di Porcaro ricordando i suoi esordi nel mondo del giornalismo e sottolineando il suo impegno nel ricostruire la storia di Ceppaloni. La passione di Porcaro per la ricerca storiografica è stata invece al centro dell'intervento di Francesco Morante che ha parlato del suo lavoro per la ristampa degli Atti della Società Storica del Sannio.

La figura del giornalista è stata tracciata da due suoi colleghi. Fuccio ha nominato i tanti che grazie all’impegno di Porcaro ora svolgono la professione nel mondo del giornalismo sannita. Invece Panella ha ricordato la vis polemica che contraddistingueva la sua attività. Il direttore del "Quaderno" ha proposto l'intitolazione di una strada del paese a Porcaro per i suoi meriti di storico e giornalista.

La proposta ha anticipato di poco una analoga di Iasiello che ha anche chiesto al Comune di provvedere alla ristampa della Storia di Ceppaloni scritta, anni fa, proprio da Porcaro. Sia la vicesindaco Tranfa che l'assessore comunale Mazzone, presente in sala con molti suoi colleghi consiglieri, si sono detti intenzionati a sostenere l'intitolazione.

In sala era presente l’intera famiglia di Carmine Porcaro che ha ricevuto una targa ricordo dal vicesindaco Concettina Tranfa.

 

Powered by Tesseract