Tossicodipendenze, a breve l’apertura di uno sportello

E-mail Stampa PDF

San Leucio del Sannio - Il paese, insieme con gli altri partner dell’ambito B1, Apollosa, Calvi, Ceppaloni, Pago Veiano, Pesco Sannita, Pietrelcina, San Giorgio del Sannio, San Martino Sannita, San Nazzaro, San Nicola Manfredi e Sant’Angelo a Cupolo e Benevento capofila sono da sempre in prima linea nella lotta alla tossicodipendenza.

Proprio in considerazione di questa 'attività' ha aderito ad un Piano Sociale di Zona denominato “Progetto prevenzione delle dipendenze”.

di Adriana Francesca

Fonte Il Sannio Quotidiano

Attraverso questo nuovo 'intervento' sarà aperto uno sportello territoriale in grado di offrire, attraverso l’ausilio di due operatori ed uno psicologo, sostegno di primo livello a coloro che ne faranno richiesta ed alle agenzie che operano sul territorio, in costante contatto con i giovani.

Lo scopo è quello di promuovere le risorse della Comunità in modo da avviare percorsi di informazione e sensibilizzazione delle famiglie, dei giovani, degli insegnanti, degli studenti e degli operatori sociali sul problema delle tossicodipendenze, dell’alcool, del tabagismo, delle malattie infettive e diffusive correlate allo stato di tossicodipendenza.

Il servizio si rivolge, non solo ai giovani ed alle famiglie ma anche agli Enti, alle Istituzioni presenti sul territorio dell’ambito B1 ed a tutti coloro che sono impegnati con la popolazione giovanile.

Lo sportello Prevenzione delle Dipendenze è a Benevento in via Cosimo Nuzzolo, presso l’Associazione di Volontariato Centro di Solidarietà onlus “Vivere Dentro” ed è aperto il mercoledì dalle 10,30 alle 12,30 ed il venerdì dalle 16,30 alle 18,30.

Già nel giugno scorso era stato approvato un altro progetto “La Veranda” avente come obiettivo principale il reinserimento attivo e lavorativo nel sociale di soggetti in apparente situazione di disagio.

Quest’ultimo, però, a differenza del “Progetto prevenzione delle dipendenze” era destinato ai soli abitanti di San Leucio del Sannio, quindi, rappresentava una soluzione parziale del problema droga che, purtroppo, interessa molte più zone. Con questa nuova iniziativa, invece, si cercherà di coinvolgere tutti, attraverso un rapporto diretto tra specialisti del settore e soggetti in difficoltà in modo da incentivare quest’ultimi o chi per essi a richiederne l’intervento per poter, così, spezzare definitivamente le catene di una tossicodipendenza che li rende sempre più schiavi nel corpo e nella mente.

Non per altro lo slogan che accompagna il progetto è: “Non permettere alla droga di oscurarti… lasciati riscaldare dalla vita”.

 

Powered by Tesseract