Il Benevento vuole Imbriani

E-mail Stampa PDF

Nonostante la posizione assunta ufficialmente dalla società, che concederà un’altra possibilità alla squadra prima di tuffarsi sul mercato, Buda non è rimasto con le mani in mano nella giornata di ieri.

Ieri mattina è tornato alla carica per Carmelo Imbriani: il centrocampista di Ceppaloni ha lasciato un’impressione ottima nella dirigenza giallorossa in estate, quando era stato contattato per giocare in C2. Da allora, Tescari, Napolitano e Buda hanno sempre conservato stima infinita nei confronti del calciatore, che hanno conosciuto solo in un incontro fugace ma che in quell’occasione li ha colpiti per le sue doti di uomo e di professionista. I contatti non si sono mai interrotti e ieri tra Buda e Imbriani c’è stata un’altra telefonata cordiale. Vediamo com’è la situazione.

Fonte Il Sannio Quotidiano

Il Benevento vuole Imbriani e da parte sua l’ala di Ceppaloni accetterebbe di corsa di tornare a casa per guidare la squadra del suo cuore alla promozione in C1. Ci sono però molti dettagli da valutare e li spiega proprio il giocatore con la sincerità che lo contraddistingue: “A Benevento tornerei di corsa, mi sembra inutile precisarlo. Debbo fare però delle valutazioni di tipo professionale: ho aspettato tanto per tornare in B e qui a Catanzaro ho un altro anno di contratto, dovrei mollare tutto e scendere in C2, in una categoria in cui peraltro non ho mai giocato. Dovrei calarmi in una dimensione tutta nuova e dovrei farlo anche con lo spirito giusto, perché non penso certo di poter vincere il campionato da solo. In più ho avuto, non nascondo, molte offerte in C1...”

Sull’altro piatto della bilancia, però, Carmelo mette le ragioni del cuore: “Non è una scelta facile, ma sono pronto a farla solo per il bene della mia città. Voglio pensarci ancora, questo sì, ma alla fine se ci sarà la possibilità di celebrare per la terza volta questo matrimonio, beh, non sarò certo io a tirarmi indietro. L’unico ostacolo potrebbe essere il mio contratto col Catanazaro, magari la mia attuale società preferisce inserirmi in qualche scambio. Vedremo”.

Imbriani piace anche a Juve Stabia e Acireale, ma se lascerà Catanzaro sceglierà il Benevento. La vera novità è che potrebbe non arrivare da solo: Buda ha infatti chiesto informazioni su Mimmo De Simone (classe 1975), che in giallorosso ha vinto il campionato nel ‘99 ed ha giocato più di cento partite. De Simone, impiegato da centrale difensivo ad inizio stagione e poi riportato sulla linea mediana, ha ancora due anni di contratto con la squadra calabrese ma accetterebbe di buon grado il trasferimento a Benevento, anche solo in prestito per cinque mesi. Tanto più che considera la piazza sannita come una seconda casa.

Oltre a comprare, però, il Benevento dovrà vendere, per ragioni di bilancio. La cessione di Saraceno serve a sfoltire la rosa, ma per mettere a segno grandi colpi sarà necessario sacrificare qualcuno dei pezzi più pregiati e costosi.

Sul fronte arrivi, la rosa di nomi di Buda include sempre Cipolla del Grosseto, Di Nardo del Frosinone (ieri il dg ha seguito con interesse in tv la gara dei ciociari a Lanciano) e Vadacca del Manfredonia, un elemento che piace molto alla società della strega. Docente invece oggi firmerà per la Sambenedettese: l’annuncio era atteso già ieri, ma complicazioni delle ultime ore hanno fatto slittare di un giorno la definizione dell’operazione, che tuttavia può considerarsi già in porto.

(f.s.i.)
 

Powered by Tesseract