Politica - chiarimenti dell'UDEUR sul ''caso Ceppaloni''

E-mail Stampa PDF
Una riunione d’urgenza per ribadire la linea politica e fare chiarezza rispetto alle possibili intese elettorali. Il caso Ceppaloni agita non poco i militanti dell’Udeur. Sarà perchè il patto con Forza Italia è stato siglato nella patria di Mastella, sarà pure perchè di questa intesa con gli azzurri verso le provinciali ormai se ne parla apertamente, fatto sta che ieri s’è riunito l’ufficio politico provinciale dell’Udeur per stilare un documento ufficiale.

Fonte Il Mattino

"L’Udeur- si legge nella nota - partecipa a pieno titolo nelle vicende del centro sinistra, schieramento nel quale si riconosce e all’interno del quale rivendica piena cittadinanza e adeguata considerazione. Ogni illazione che possa far pensare ad un diverso orientamento politico per il prossimo futuro è da ritenersi assolutamente infondata". Il caso Ceppaloni non fa cambiare strategia al partito di Mastella. «Niente autorizza a desumere da fatti meramente localistici - conferma la nota del Campanile - la volontà di determinare in questo momento addirittura indirizzi politici diversi. L’Udeur rivendica la libertà di scelta che in democrazia è patrimonio di ogni formazione politica. Più volte il segretario nazionale, l’onorevole Clemente Mastella, ha ribadito il concetto, che non può essere assolutamente equivocato, del leale posizionamento del nostro partito nel centro sinistra, pur sottolineando legittimamente la non eternità delle collocazioni all’interno di una coalizione politica". «Non si comprende - spiega l’Udeur - perchè le stesse cose, messe in atto da altri partiti debbano essere considerate legittime o insignificanti incidenti di percorso, mentre - fatte dall’Udeur - diventano, per alcuni, atti di lesa maestà e per altri segnali di imminenti trasformazioni epocali». E sulla crisi alla Provincia l’ufficio politico provinciale dell’Udeur puntualizza di aver «comunque garantito la governabilità dell’ente e che, nella particolare circostanza, gli unici sacrifici li ha affrontati proprio il partito del Campanile facendo uscire i suoi assessori dall’esecutivo e, pertanto, dalla gestione dell’ente Provincia». «I fatti - si legge ancora nel documento dell’Udeur - testimoniano la lealtà dell’azione politica del partito di Mastella nei confronti del centro sinistra: gli stessi fatti non sempre dimostrano la medesima cosa da parte della coalizione nei confronti dell’Udeur».
 

Powered by Tesseract