Apollosa. Pronti alla convenzione di comuni per alcuni servizi, ma la Regione si mette di traverso

E-mail Stampa PDF

Martedì 24 settembre presso la sede del Municipio di Apollosa si sono riuniti i sindaci dei comuni di Apollosa, Ceppaloni, Arpaise e San Leucio del Sannio per dare seguito all’esecuzione dei tre servizi essenziali, ossia Locale, Protezione Civile e raccolta rifiuti. Secondo i sindaci, l’associazione di questi servizi è un’opportunità per tutti gli enti partecipanti.

 

Inoltre, i sindaci non hanno condiviso la proposta del disegno di legge sul riordino del servizio di gestione dei rifiuti urbani e assimilati proposto dalla Giunta Regionale della Campania, secondo cui Apollosa è collocata nel Sistema Territoriale Operativo (S.T.O.) denominato "Taburno" sottraendolo da quello denominato “Benevento” di cui fa parte insieme a Ceppaloni, Arpaise e San Leucio del Sannio. “Scriveremo una nota congiunta con gli altri comuni alla Regione per farci ricollocare nello STO di Benevento.

 

Inoltre, siamo collocati nell'ambito di Benevento per quanto attiene la Sanità, l'ambito Sociale, il distretto Sociale” – fanno sapere dal Comune di Apollosa. I sindaci si riuniranno nuovamente venerdì 11 ottobre.

Fonte: Il Quaderno

 

Powered by Tesseract