Raccolta farmaci per l’Africa

E-mail Stampa PDF

‘E ti porto in Africa’ è un’associazione di volontariato missionario Onlus che ha lo scopo di cooperare con i Paesi in via di sviluppo e diffondere la cultura del dialogo tra i popoli, ispirandosi ai valori di fratellanza tra gli uomini e della solidarietà tra i popoli. Dalla scheda di presentazione dell’associazione si apprende che «è indipendente da qualsiasi schieramento politico, culturalmente aperta a tutte le persone di buona volontà, senza distinzione di sesso, razza, cultura e religione, purché abbiano una motivazione che condivida i drammatici problemi del terzo mondo e l’impegno alla solidarietà. Non persegue fini di lucro e si obbliga a destinare ogni provento per tali obiettivi. Promuove e attua iniziative volte alla salvaguardia dei diritti della persona e dei popoli, alla promozione di cultura, pace e giustizia fondata sul rispetto dell’altro».

 

Anche Ceppaloni ha aderito all’ultima iniziativa proposta dall’associazione, quella di raccogliere nelle chiese del comune i farmaci pediatrici da utilizzare nella prossima missione in Africa. Il referente territoriale è Maria Muraglia che è stata individuata dallo stesso Vincenzo Mallaci, il medico presidente dell’associazione, impegnato da anni in missioni umanitarie e che ha ricevuto sostegni e riconoscimenti dal mondo istituzionale e religioso. Maria Muraglia parla con orgoglio dell’iniziativa «sta avendo grande successo e ne sono felicissima. Dopo che abbiamo proiettato un filmato che documenta le condizioni in cui versano bambini e adulti in Africa, le persone non fanno che sostenerci. Raccoglieremo farmaci fino a domenica, perciò invito tutti a dare il proprio contributo, basta anche un flacone di acqua ossigenata piuttosto che garze e materiale di primo soccorso. La situazione in Africa è davvero drammatica».

Molte le chiese della provincia di Benevento coinvolte nell’iniziativa, e molti i giovani che stanno dando un contributo per la sua riuscita. L’elenco dei farmaci utili è rinvenibile sul sito web dell’associazione o presso la stessa referente, Maria Muraglia. Tempo ultimo per la consegna è previsto per domenica. Successivamente, dunque, il materiale opportunamente raccolto e catalogato verrà inviato alla sede dell’associazione a Salerno. Il 3 giungo, infatti, partirà una nuova missione.

Articolo di Marianna D'Alessio

Fonte: ottopagine.net

 

Powered by Tesseract