Nuova linea democratica: «Cambiare classe dirigente»

E-mail Stampa PDF

Finalmente Ceppaloni’ avvia la sua attività di preparazione al congresso del Pd. Ad annunciarlo è Massimo Donisi, segretario del circolo locale, che anticipa “faremo un’assemblea preliminare per gli iscritti al partito, poi verrà avviato il ‘laboratorio 18 aprile’, il giorno della non elezione di Prodi”.

Tale laboratorio avrà lo scopo “di riorganizzare la classe dirigente e di elaborare delle linee programmatiche di cui si terrà conto al momento della celebrazione del congresso”.

 

L’intenzione espressa da Donisi è di arrivare “preparati al congresso. Sarà un momento importante. Si rinnoverà la classe dirigente e si opterà per la scelta di un gruppo che dovrà svincolarsi dalle vecchie appartenenze politiche. Il Pd è unico e non si accettano ripartizioni. Saranno abolite tutte le tensioni alla frammentazione”.

 

Dunque nel corso degli incontri si ci soffermerà sulla rielaborazione dei principi della ‘convivenza’ politica all’interno del Partito. L’attuale evidente divisione dei democratici rintraccia la sua origine secondo Donisi “nella sopraggiunta mancanza di ritorni personali, la quale ha determinato lo sfaldamento a cui oggi assistiamo”. L’assemblea e il laboratorio avranno luogo nella frazione Barba, che è attualmente la sede fisica del circolo di Ceppaloni.

Articolo di Marianna D'Alessio

Fonte: ottopagine.net

 

Powered by Tesseract