Alto Calore: In fase di costruzione la nuova condotta idrica. Errico: 'Benefici per il Sannio'

E-mail Stampa PDF

Alto Calore ServiziTra i dodici comuni del beneventano coinvolti anche San Leucio del Sannio e Ceppaloni relativamente alle frazioni Beltiglio e San Giovanni.

Sarà Chiusano San Domenico, comune dell'avellinese, ad ospitare la nuova condotta dell'Alto Calore , necessaria per l'ottimizzazione della biforcazione dell'acqua tra le province di Benevento ed Avellino. L'intervento è stato presentato stamane, presso la sede dell'Alto Calore servizi in Corso Europa ad Avellino, dal presidente Franco D'Ercole, il direttore generale Eduardo Di Gennaro ed il membro del Cda, Ferdinando Errico in rappresentanza dei comuni del beneventano.

In pratica è in corso d'opera la sostituzione dei vecchi tubi, un cambio ritenuto non più procastinabile. I lavori per la realizzazione della nuova condotta sono cominciati stamattina all'alba e si punta a terminare il tutto nel giro di una giornata: per ottimizzare i tempi di intervento sono al lavoro una cinquantina di tecnici.

Se servirà maggior tempo allora sarà probabile qualche disagio all'utenza in qualche comune.

"Un progetto molto delicato da non rinviare ancora - ha annunciato D'Ercole - con particolari benefici specialmente per i comuni sanniti serviti dall'azienda". I comuni del Sannio, non producendo direttamente l'acqua pagano costi di gestione maggiori dei comuni irpini di Alto Calore servizi.

 

 

 

Proprio su questo punto l'intervento di Errico: "Aspettavamo questo intervento da tempo - ha ammesso in conferenza stampa il primo cittadino di S.Nicola Manfredi - sperando ora che il nuovo sistema migliori sensibilmente la qualità del servizio erogato, dalla pressione dell'acqua non omogenea e non sempre adeguata in tutte le realtà della provincia sannita. L'obiettivo finale è proprio questo - ha concluso Errico - migliorare l'intera rete interprovinciale".

Fonte: Il Quaderno

 

Powered by Tesseract