«La videosorveglianza contro l’abbandono dei rifiuti»

E-mail Stampa PDF
Claudio Cataudo
“Contrastare in maniera determinante l’abbandono incontrollato dei rifiuti sul territorio”, è l’obiettivo perseguito dal governo cittadino attraverso l’avvio della videosorveglianza del comune.

E’ il sindaco, Claudio Cataudo a presentare l’iniziativa evidenziandone soprattutto le potenzialità per la difesa del territorio e la salvaguardia dell’ambiente dallo sversamento incontrollato dei rifiuti.

“A seguito di un Protocollo d’intesa tra l’amministrazione comunale ed il Corpo Forestale dello Stato - comando provinciale della Stazione di Ceppaloni  - spiega il primo cittadino - l’Ente ha concesso in comodato d’uso le telecamere per la video sorveglianza che sono state installate in diversi punti sensibili del territorio. Le telecamere sono state posizionate nelle zone individuate dall’Ufficio Tecnico comunale, avviando così un’attività di controllo del territorio volta a contrastare l’abbandono o lo smaltimento incontrollato dei rifiuti che determinerebbe un danno all’ambiente e al territorio.
Si tratta di telecamere mobili che saranno posizionate di volta in volta nelle varie zone individuate dall’Ufficio tecnico comunale”.

E sembra che i primi risultati non si siano fatti attendere. A pochi mesi dall’avvio dell’iniziativa, infatti, il primo cittadino comunica che “sono stati già individuati trasgressori in materia di smaltimento e conferimento dei rifiuti, nei confronti dei quali sono stati adottati provvedimenti previsti dalla legge. Ma si tratta principalmente di utenti di passaggio – precisa Cataudo - e non di cittadini della nostra comunità”.

Cataudo, quindi, rileva “una diminuzione del fenomeno nei punti in cui sono stati posizionate le telecamere” ed auspica che “questa iniziativa possa essere un deterrente contro l’abbandono indiscriminato dei rifiuti”.

Ed in merito, il primo cittadino rileva:

“E’ la prima volta che a Ceppaloni un’amministrazione comunale avvia un’iniziativa sul territorio volta a contrastare in maniera determinante lo sversamento dei rifiuti.

In quest’azione di controllo del territorio e dell’ambiente è coinvolto anche il Corpo di Polizia municipale di Ceppaloni, che costantemente effettua un monitoraggio del territorio per poi comunicare le zone oggetto dello sversamento incontrollato dei rifiuti, che avviene soprattutto nelle zone periferiche e distanti dal centro urbano”.
Cataudo, infine, evidenzia l’attenzione del governo cittadino per l’ambiente ed i risultati raggiunti con la raccolta differenziata.

“Abbiamo riposto grande attenzione per il problema rifiuti e per la tutela dell’ambiente investendo risorse sia in termini di impegno che in termini economici, tanto che all’atto dell’insediamento di questa amministrazione vi era una raccolta differenziata pari in media al dodici per cento, mentre ad oggi abbiamo raggiunto una media annua di oltre il cinquanta per cento con punte che si sono avvicinate anche al 70%”.

Fonte: Il Sannio Quotidiano
 

Powered by Tesseract