Testa: ecco perché ho rimesso la delega al Contenzioso

E-mail Stampa PDF
Evelina Testa“L’operato amministrativo deve essere condiviso indipendente dal ruolo svolto”.
 
Evelina Testa, capogruppo consiliare del PdL, dopo aver rimesso la delega al Contenzioso conferma il proprio sostegno alla maggioranza consiliare pur ribadendo la necessità di un rilancio dell’azione amministrativa.

Innanzitutto Testa esorta il governo cittadino a “favorire un maggiore coinvolgimento dell’itero consesso consiliare, nonché a riavviare le progettualità lasciate in sospeso”.
 
Poi, chiarisce:
 
“Non intendo lasciare la maggioranza, al contrario penso di poter operare ancora meglio e con maggiore libertà e determinazione partecipando attivamente all’operato amministrativo non solo per il settore che mi era stato affidato”.


Per l’esponente del Popolo della Libertà “è fondamentale rivolgere a tutta la compagine di maggioranza la stessa considerazione, quindi lo stesso apporto per le varie progettualità nel rispetto delle decisioni democratiche”.
 
Testa, dunque, conferma “fiducia al sindaco Cataudo, così come già dimostrato votando il bilancio”.
 
E sottolinea: “L’operato avviato deve assolutamente continuare, per cui escludo di passare alla minoranza e di camminare da sola, ma voglio dare il mio contributo in tutti gli altri settori”.

E sono diversi i settori e le progettualità a cui il consigliere annuncia di voler lavorare.
 
“Faccio parte da diverso tempo della commissione incaricata di redigere il regolamento Ici e mi impegnerò per riavviare la discussione su questa problematica per portare al più presto il documento in Consiglio, rispondendo così ad un importante esigenza per la collettività. Inoltre, ritengo sia importante affrontare la problematica del ‘Patto territoriale’ ed aggiornare il regolamento già esistente per lo ‘sport’. Progetti da seguire sempre in condivisione con gli assessori ed i consiglieri delegati alle singole materie”.

Poi, puntualizza: “Voglio essere da sprono a tutte le situazioni in sospeso anche se non sono prettamente di mia competenza”.

L’aver lasciato la delega al Contenzioso, dunque, per Testa “non significa affatto aver lasciato la maggioranza”. Tutt’altro. Il capogruppo del PdL, infatti, precisa: “La macchina amministrativa deve operare insieme, anche solo attraverso la semplice condivisione dei progetti operati, ma ritengo che alla base di ogni decisione debba esserci la partecipazione di tutta la compagine. Ognuno deve poter esprimere liberamente il proprio giudizio su qualsiasi progetto e non esserne informato a scelte già avvenute”.

Determinata e pronta a “fare da pungolo all’operato amministrativo”, Evelina Testa garantisce sostegno all’amministrazione Cataudo ma soprattutto appare intenzionata a “garantire l’impegno affinché ci sia una svolta dell’azione amministrativa”.

Porte aperte al dialogo, ma con riserva. In quanto, Evelina Testa pone alla base del proprio operato “maggiore partecipazione e condivisione”. E conclude: “Sarà mia premura verificare il lavoro futuro”.

Fonte: Il sannio Quotidiano
 

Powered by Tesseract